Creare stampi con la stampa 3D oggi si può!

whale
Stampo per iniezione realizzato con stampa 3D, mentre viene rimosso dalla stampante 3D multi-materiale Stratasys Objet350 Connex

Gli innumerevoli campi applicativi promessi dalla stampa 3D oggi trovano riscontro anche nel mercato dello stampaggio tradizionale. La stampa 3D si sta rivelando infatti molto utile per la realizzazione di stampi da impiegare per lo stampaggio di pre-serie o di piccoli lotti sulle normali macchine da stampa a iniezione. Con un vantaggio che non è tanto sul costo dello stampo ma sulla riduzione notevole dei tempi necessari per predisporre le attrezzature. Un esempio concreto, la testimonianza di Whale, produttore nordirlandese di impianti idrici e di riscaldamento per applicazioni mobili, che dichiara di aver ottenuto una riduzione fino al 97% del proprio lead time per la produzione delle attrezzature di stampaggio a iniezione per la realizzazione di pre-serie, grazie all’introduzione della tecnologia di stampa 3D di Stratasys nel proprio processo di produzione stampi. L’azienda è ora in grado di realizzare gli stampi per iniezione in meno di 24 ore utilizzando la propria stampante 3D multi-materiale, attività che in passato necessitava da 4 a 5 settimane, con costi di produzione piuttosto elevati, un processo di R&S più lungo e, di conseguenza, un rallentamento nel lancio di nuovi prodotti. Grazie a questa nuova tecnologia Whale è ora in grado di progettare gli utensili di giorno e stamparli in 3D di notte, per poi testarli la mattina successiva con la gamma di materiali per il prodotto finito. Gli stampi per iniezione vengono stampati in 3D utilizzando il materiale ABS digitale di Stratasys, sviluppato proprio per la produzione di parti in piccole serie, coniugando la resistenza alle alte temperature con la robustezza. Whale offre inoltre il proprio servizio di prototipazione rapida a clienti esterni, anche nei settori automobilistico e aerospaziale, e produce in 3D parti e utensili utilizzando più materiali plastici, quali polipropilene e polipropilene rinforzato con fibre di vetro. “Guardando al futuro, la stampa 3D è straordinariamente rivoluzionaria e avrà un grande impatto sui nostri processi aziendali,” afferma Patrick Hurst, Managing Director di Whale. «I risparmi in termini di tempi, costi e rischi associati a questo nuovo metodo di realizzazione degli stampi sono davvero significativi».

Guarda il video<http://youtu.be/TOKj6CsZ92M> per scoprire come l’adozione della stampa 3D stia rivoluzionando il processo di stampaggio a iniezione di Whale.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here