Congresso UCISAP: Produrre in Italia, competere sui mercati internazionali

okUn’opportunità di crescita, condividendo esperienze ed esempi pratici. È il congresso “Produrre in Italia, competere sui mercati internazionali” organizzato da UCISAP, Unione Costruttori Italiani Stampi e Attrezzature di Precisione.

L’evento, che si terrà il 19 settembre a Pozzolengo, in provincia di Brescia, rappresenta infatti un’occasione per ottenere utili spunti per essere competitivi all’estero, producendo in Italia.

Tra gli interventi, tutti orientati alla concretezza, la case history di GF Machining Solutions Italia. Ad illustrarla sarà l’Ing. Antonio Faccio che spiegherà come, attraverso una serie di comportamenti, l’azienda sia riuscita a passare da un momento di difficoltà all’attuale periodo di successo.

Tra gli altri relatori, la Professoressa Marina Puricelli del Dipartimento di Management e Tecnologia dell’Università L. Bocconi di Milano che indicherà gli aspetti su cui un imprenditore debba puntare per rendere più forte la sua azienda sia dal punto di vista finanziario che industriale.

Inoltre, durante l’incontro, che sarà aperto dal Presidente UCISAP Lino Pastore e dalle analisi sulla situazione macroeconomica illustrata dal Dott. Claudio Manganelli e l’andamento del mercato mercati degli stampi analizzato dal Direttore UCISAP, Giovanni Corti, verranno trattati alcuni temi interessanti. Tra questi: il back-reshoring, il fenomeno che consiste nel rimpatrio delle attività produttive, che verrà esposto dal Professore dell’Università dell’Aquila Luciano Fratocchi – e l’industrial compact, il programma che stimola e incentiva la competitività industriale che sarà presentato dalla Dottoressa Gaia della Rocca, responsabile politica industriale R&I Confindustria Bruxelles.

Dunque, argomenti di interesse attuale per un evento che, come afferma Giovanni Corti: “offre ai partecipanti validi e pratici stimoli da applicare concretamente nella propria realtà aziendale”.

Per maggiori informazioni consultare il programma del congresso.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here