Case History Haimer e Cospa: dal calettamento all’ottimizzazione di processo

La Power Clamp Premium Line Haimer, macchina a calettamento nella tool-room di Cospa, Vertova (BG).
La Power Clamp Premium Line Haimer, macchina a calettamento nella tool-room di Cospa, Vertova (BG).

Nata nel 1964 a Vertova, in provincia di Bergamo, come attrezzeria di costruzione stampi, Cospa ha nel tempo ampliato la propria attività allo stampaggio a iniezione, soprattutto per l’industria meccano-tessile, notoriamente molto forte in Val Seriana. «Cospa – spiega l’ing. Luigi Andreoletti, direttore ufficio tecnico in Cospa – è l’attrezzeria del gruppo Scame, ed è organizzata in due divisioni principali: quella “Industriale”, che opera nel settore del bianco, del vending e degli articoli tecnici in generale, e quella “da noi definita Promozionale”, termine con il quale intendiamo tutti gli oggetti stampati e i gadget per i prodotti tipicamente di largo consumo».

Depositaria di una profonda conoscenza tecnico-ingegneristica per la progettazione, la prototipazione, l’ingegnerizzazione e la costruzione di stampi, l’azienda è oggi in grado di fornire un servizio completo comprendente anche lo stampaggio e la finitura (tampografia, serigrafia, verniciatura) di componenti plastici di qualità, coadiuvata dalle altre aziende del Gruppo, per applicazioni in grandi serie.

La macchina a calettamento Power Clamp Premium Line di Haimer permette di fare una selezione in base alla misura diametro dell’utensile e, in base a questa, parametrizza automaticamente 9 valori preimpostati secondo le precise specifiche tecniche.
La macchina a calettamento Power Clamp
Premium Line di Haimer permette di fare
una selezione in base alla misura diametro
dell’utensile e, in base a questa, parametrizza
automaticamente 9 valori preimpostati secondo
le precise specifiche tecniche.

Gestione utensili da artigianale a industriale
A svolgere queste attività, in Cospa, circa una sessantina di persone operanti nei reparti di stampaggio e di attrezzeria. Ed è proprio in quest’ultima che l’ufficio tecnico ha deciso di allestire una tool-room per la preparazione degli utensili di lavorazione. Una sala dedicata dove è da tempo presente anche una Power Clamp Premium Line Haimer, macchina a calettamento fornita dal costruttore tedesco attraverso la propria filiale diretta di Bernareggio, alle porte di Milano, che da un paio d’anni presidia e serve tutto il territorio italiano.

«In precedenza – prosegue l’ing. Andreoletti – la fase di calettamento veniva eseguita dall’operatore direttamente a bordo macchina. L’inserimento di nuovi centri di lavoro e l’ottimizzazione di processo hanno imposto una gestione più accurata, ai fini di garantire una qualità finale senza compromessi. Da qui la scelta di allestire una sala dedicata passando, di fatto, a una gestione utensili più industrializzata e meno artigianale. Sebbene non facile, in quanto la nostra è una produzione molto diversificata, simile nei pezzi lavorati, ma non ripetitiva».

Vista stampo 3D progetto di codesign per articolo tecnico/estetico sviluppato da Cospa.
Vista stampo 3D progetto di codesign per articolo tecnico/estetico sviluppato da Cospa.

La macchina a calettamento scelta è di alta gamma, con carrello integrato, raffreddamento istantaneo con 5 stazioni, ed è dotata di una bobina “intelligente” a induzione (brevetto Haimer). Quest’ultima è composta da due induttori la cui regolazione è possibile anche in altezza, andando a colpire in modo preciso la porzione di utensile interessata; utensile in metallo duro con diametro da un minimo di 3 a un massimo di 32 mm, e lunghezza fino a 475 mm (535 mm opzionale). Tale regolazione permette di scaldare in modo corretto e preciso senza trattare inutilmente una parte di mandrino, oltre a fornire un consumo energetico ottimizzato in base alle reali esigenze operative. Il software in dotazione permette di fare una selezione in base alla misura diametro dell’utensile e, in base a questa, parametrizza automaticamente 9 valori preimpostati secondo le precise specifiche tecniche. Da segnalare anche il sistema di raffreddamento utilizzato dalla macchina Haimer, contrariamente a quanto tradizionalmente offre il mercato (con vasche di refrigerante dove il mandrino viene immerso), evita l’uso di acqua e il suo possibile inquinamento da eventuale polvere residua di lavorazione; si tratta infatti di un sistema non a immersione ma che, grazie un circuito frigorifero dedicato, assicura prestazioni elevate. Per tutti i tipi di mandrini c’è infatti una campana di refrigerazione la quale, posizionata direttamente sul mandrino stesso, raffredda. Un ricircolo d’acqua raffredda nuovamente la campana con un processo che presenta si assolutamente regolare e delicato; non esiste deformazione del mandrino e viene conservata la concentricità. Da sottolineare che i mandrini non vengono mai a contatto con l’acqua, rimangono asciutti e, nel tempo, evitano anche eventuali problemi di ruggine.

Haimer fornisce a Cospa anche la mandrineria, bussole di riduzione, estrattori, a corredo dei centri di lavoro operativi in officina.
Haimer fornisce a Cospa anche la mandrineria, bussole di riduzione, estrattori, a corredo dei centri di lavoro operativi in officina.

Obiettivo qualità: dal processo al prodotto
«La macchina di calettamento Haimer acquisita – prosegue l’ing. Andreoletti – ci permette un rapido e preciso calettamento rispetto alle attrezzature tradizionali precedentemente utilizzate; si svolge attrezzando i pezzi rapidamente, con cicli che, a seconda delle necessità, si svolgono da pochi secondi a qualche minuto, lasciando libero l’operatore. All’interno della nostra tool-room, a seguito della fase di calettamento, segue anche il preset successivo, a favore di un processo sempre più efficiente e ottimizzato». Da sempre attenta al costante aggiornamento tecnologico e produttivo, Cospa è in continua evoluzione grazie all’adozione di strategie mirate a ottenere flussi operativi che permettano di elevare la competitività in termini di lead-time e di flessibilità.

Particolare stampo per componente settore beni di largo consumo.
Particolare stampo per componente
settore beni di largo consumo.

«Il processo di sviluppo di prodotto – conclude l’ing. Andreoletti – parte normalmente dal modello Cad 3D generato dal cliente, sul quale viene svolta un’intensa attività di ingegnerizzazione per garantire la stampabilità a iniezione del pezzo. Pezzo la cui qualità dipende da tanti fattori, compreso il processo di lavorazione che sottende l’impiego di utensili i quali, a loro volta, devono essere trattati e gestiti con attrezzature affidabili e in grado di assicurare qualità assoluta a tutto il ciclo». La soddisfazione espressa da Cospa nei confronto dell’attività svolta da Haimer e dalla filiale italiana, ha consolidato un rapporto di collaborazione che si è esteso nel tempo anche con la fornitura della mandrineria, di bussole di riduzione, di estrattori e così via, a corredo dei centri di lavoro operativi in officina.

Sulla macchina per il calettamento Power Clamp Premium di Haimer il raffreddamento avviene per contatto e non per immersione.
Sulla macchina per il calettamento Power Clamp Premium di Haimer il raffreddamento avviene per contatto e non per immersione.

Tecnologia e know-how per la fornitura di componenti plastici
Il Gruppo Scamecontaun parco macchine globale che va dalle 40 alle 1.600 tonnellate di forza di chiusura, superiore alle 250 unità. Oltre allo stabilimento di Vertova (BG), sede dell’officina (dove sono presenti presse fino a 800 tonnellate e si realizzano stampi da 200 x 200 mm a 900 x 700 mm) e di un reparto di stampaggio di articoli prettamente tecnici, la divisione “Industriale” ha stabilimenti dedicati allo stampaggio, alla decorazione e all’assemblaggio. Questi si trovano a Suisio (sempre in provincia di Bergamo), a Bovezzo (in provincia di Brescia) dove sono presenti le presse di grandi dimensioni (fino a 1.600 tonnellate di forza di chiusura), a Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino) e in Slovacchia. La divisione definita “Promozionale” del Gruppo opera invece attraverso stabilimenti produttivi siti sempre a Suisio ,Brescia e in Bulgaria.

Progetto 3D e relativo stampo di componente tecnico (con tre cilindri oleodinamici) realizzato da Cospa.
Progetto 3D e relativo stampo di componente tecnico (con tre cilindri oleodinamici) realizzato da Cospa.

Qualità tedesca al servizio dell’asportazione del metallo
Specializzato nella tecnologia di serraggio degli utensili, il Gruppo Haimer conta oltre 500 dipendenti dislocati nelle tredici filiali sparse nel mondo tra cui Igenhausen, Baviera, in Germania, sede principale dalla quale viene gestita tutta la produzione e tutte le attività collaterali di filiera. Ed è infatti nello stabilimento bavarese che, nonostante l’ampia quota di esportazione, viene progettata e sviluppata tutta la gamma di soluzioni altamente innovative e di alta precisione per l’asportazione del metallo per diversi settori, tra cui: automotive, aeronautico, aerospaziale, energetico, ferroviario e ingegneristico. Una produzione di qualità definita “100% made in Germany e made by Haimer”, interamente realizzata nei 12mila metri quadrati coperti (su una superficie totale di 45mila metri quadrati disponibili) della sede di Igenhausen, al cui interno è presente anche un centro tecnologico dove si svolgono attività di formazione e di Ricerca & Sviluppo. Oltre ai portautensili con le interfacce e le lunghezze più comuni, e ai dispositivi per la misurazione 3D, fanno parte della gamma proposta al mercato anche macchine speciali per la bilanciatura e per il calettamento (come quella acquisita da Cospa), mandrini portamola e utensili in metallo duro.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here