Case History Delcam e Deltamould: Il valore aggiunto del gioco di squadra

Lavorazioni su centro di lavoro Hermle 5 assi.

Inserita in IMS Deltamatic Group e specializzata nelle lavorazioni di attrezzature meccaniche, l’azienda Deltamould costituisce una realtà di riferimento nel settore degli stampi, sia per le caratteristiche della propria produzione sia per l’adozione di strategie che ne favoriscono il continuo rinnovamento tecnologico.

Nei nuovi reparti di Seriate convergono le attività aziendali che ruotano attorno alla produzione di attrezzature per fusioni di alluminio, quali conchiglie in gravità, stampi in bassa pressione, di pressocolata e casse d’anima, destinati in modo prevalente al settore dell’automobile.

Elena Ghilardi e Daniele Maino.

“Le acquisizioni che nel corso degli anni hanno composto l’attuale quadro di IMS Deltamatic Group”, spiega Elena Ghilardi che, forte della preziosa esperienza del padre Raffaele, presidente del gruppo, amministra le attività dell’azienda, “ci hanno consentito di entrare nel contesto internazionale, con unità produttive presenti in Germania e negli Stati Uniti, ma soprattutto di beneficiare della sinergia fra le varie unità che, all’interno del gruppo, operano in vari settori della meccanica e dell’impiantistica industriale”.

“Grazie alle strategie aziendali, al costante investimento tecnologico, alla formazione continua e al forte spirito di collaborazione del nostro team”, sottolinea Daniele Maino, General Manager Moulds Division, “siamo in grado di offrire alla clientela un servizio coraggioso, in termini di affidabilità, coerenza e risultato”.

Reparti interni di produzione nella
nuova sede Deltamould a Seriate.

“Per perseguire questo importante risultato”, continua Maino, “collaboriamo con i nostri preziosi clienti con l’idea che il loro successo è anche il nostro e, per raggiungere gli obiettivi prefissi che inevitabilmente diventano comuni, mettiamo a disposizione l’esperienza e l’inflessibile determinazione di tutto il nostro team. A supporto di questo metodo operativo, rivelatosi vincente, l’azienda è irriducibile nella continua innovazione tecnologica per adeguare le risorse produttive alle crescenti esigenze di qualità, di affidabilità e alle sempre più ristrette tempistiche che avvolgono costantemente e vorticosamente tutte le attività”.

Non è un caso, quindi, che nella strategia aziendale figuri il recente avvio dei reparti produttivi a Seriate, il cui ambiente è stato strutturalmente concepito per poter ospitare centri di lavoro ad alta tecnologia e per garantirne la massima efficienza operativa.

Stiamo parlando di un notevole parco macchine, costituito da centri di lavoro che permettono a Deltamould di soddisfare le svariate richieste del mercato fornendo un servizio completo nei modi, nei tempi e nel rigoroso rispetto delle specifiche richieste.

Lavorazione matrici su centro di lavoro Mazak.

La disponibilità è ampia e diversificata, comprende infatti marche prestigiose ed affidabili come Hermle, Mazak, Alesamonti, Soraluce, Dmg Mori e Doosan per un totale di oltre quaranta macchine fra centri di lavoro e torni, inseriti nel contesto per finalizzare ogni specifica esigenza.

Dagli otto metri di corsa utile per lavorazione di particolari di grandi dimensioni, alla super finitura di matrici complesse tramite lavorazioni a 5 assi in continuo, è possibile trovare, in Deltamould, soluzioni mirate nel rispetto dei vincoli economici imposti dal mercato.

Dettaglio di percorso a 5 assi in ambiente Autodesk PowerMill.

Tecnologie su macchine di ultima generazione, accurata scelta degli utensili, utilizzo corposo di software innovativi a tutti i livelli e un team coeso, sono gli ingredienti di un sistema produttivo orientato all’efficienza complessiva.

In un contesto aziendale che vede una produzione annuale attestata ben oltre il centinaio di stampi, destinati a fusioni in alluminio, le attività si articolano in una serie di fasi studiate, ottimizzate e collaudate fra le quali emerge l’importanza del CAM.

Simulazione completa, in ambiente Autodesk PowerMill, di lavorazione su macchina a 5 assi.

Dal progetto allo stampo
“Sulla base di una strategia collaborativa con il committente”, spiega Maino, “il nostro ufficio tecnico è a disposizione sia per l’avvio di nuova progettazione sia per l’analisi e il completamento di progetti esistenti. Il reale valore aggiunto è l’attento e costante interesse in tutte le fasi che compongono l’iter progettuale, dall’industrializzazione del pezzo alla progettazione dell’attrezzatura definitiva, passando per le necessarie simulazioni e per tutte le conseguenti modifiche di ottimizzazione che ne derivano, fino al raggiungimento del miglior compromesso fra risultato e reale necessità”.

“Ogni progetto”, prosegue Maino, “ha proprie peculiarità, una storia, degli obiettivi, tempistiche e difficoltà oggettive da superare e, in ognuno di essi, mettiamo tutta la nostra esperienza e la nostra buona volontà”.

Verifica tallonamento in ambiente virtuale, per garantire la sicurezza di
lavorazione prima di andare in macchina.

Una volta completata e congelata la progettazione, lo stesso ufficio tecnico procede con la definizione delle strategie di lavorazione e dei percorsi utensile da destinare ai reparti produttivi.

“Abbiamo virtualmente diviso il nostro ufficio tecnico fra progettazione e realizzazione dei percorsi utensile”, aggiunge Maino, “indirizzando i relativi collaboratori ad una specializzazione estremamente mirata che ci permette di sfruttare appieno tutte le potenzialità dei software. L’ambiente open space in cui operiamo, aiuta notevolmente la rapida condivisione e l’immediata risoluzione degli imprevisti che fanno parte del nostro mestiere”.

Per la programmazione Cam un ruolo importante viene giocato dal software Autodesk PowerMill (precedentemente conosciuto come Delcam PowerMILL) che, grazie alle sue caratteristiche funzionali, costituisce uno strumento indispensabile per la definizione ottimale delle lavorazioni.

Centro di lavoro Hermle C50 5 assi

“A mio avviso, non esiste un miglior Cam,” sottolinea Maino, “ma ogni azienda sceglie in funzione delle proprie reali esigenze. In Delcam (ora Autodesk, ndr) noi abbiamo trovato il giusto partner.

Le funzionalità disponibili in ambiente Autodesk PowerMill garantiscono una programmazione ottimale di lavorazioni complesse: elevati investimenti in prestigiose macchine e costosi utensili sarebbero vanificati se questa mancasse. Date le caratteristiche di complessità geometrica dei pezzi che realizziamo, è molto importante che le lavorazioni vengano controllate preventivamente in modo virtuale, prima di essere eseguite in macchina, soprattutto se si intende ottimizzare l’impiego dei centri di lavoro anche attraverso attività non presidiate. Il modulo Controllo Collisioni Macchina Utensile, in particolare, ci permette di dormire sonni tranquilli mentre vengono eseguite importanti lavorazioni anche a 5 assi su centri particolarmente costosi”.

Preparazione matrice in ambiente Autodesk FeatureCAM.

L’evoluzione del software Autodesk PowerMill, consolidato in azienda nel corso degli anni, ha seguito la parallela evoluzione tecnologica dei centri di lavoro, attraverso uno schema collaborativo fra azienda e fornitore, simile a quello che Deltamould ha instaurato nei confronti dei propri clienti.

“La storica collaborazione con questa azienda”, precisa Maino, “ci ha permesso di beneficiare di un continuo ed efficace supporto nella programmazione dei cicli di lavorazione e di risolvere problematiche contingenti, man mano che queste si presentavano. Interventi software, talvolta sollecitati da nostre specifiche richieste, hanno introdotto incrementi funzionali che hanno contribuito a migliorare le prestazioni dei nostri processi produttivi. Un chiaro esempio di costruttiva collaborazione è la realizzazione di una macro per il trasferimento dei percorsi utensile dall’ufficio tecnico direttamente ad ogni centro di lavoro. L’operatore ricerca nel database il progetto assegnatogli e ricava, in piena autonomia, i percorsi CAM per la propria macchina, svincolando, di fatto, la fase di programmazione da quella esecutiva”.

Nell’ufficio tecnico vengono svolte le attività di progettazione e quelle di programmazione Cam per le lavorazioni più complesse.

Accanto al software Autodesk PowerMill, utilizzato in ufficio tecnico per la programmazione dei percorsi utensile sui modelli sculturati, troviamo, direttamente in officina per attività di preparazione, il pacchetto Autodesk FeatureCAM (prima noto come Delcam FeatureCAM), rivelatosi non solo un semplice ed efficace supporto software all’operatività dei reparti, ma un vero e proprio strumento d’integrazione fra le varie funzioni dedicate all’area Cam.

In Deltamould tutti gli operatori del reparto produzione dispongono del modello tridimensionale e attraverso Autodesk FeatureCAM possono generare velocemente le strategie richieste.

“L’introduzione di Autodesk FeatureCAM nei reparti produttivi è stato un successo”, afferma Maino, “non solo per le funzionalità che questo strumento rende disponibili, ma anche per un coinvolgimento più attivo e responsabile degli operatori nei confronti del ciclo produttivo. Ogni addetto, adeguatamente formato dal personale Autodesk, decide la migliore soluzione da adottare per concludere l’attività assegnatagli. In breve tempo, anche le figure più ostiche all’utilizzo di nuovi sistemi, si sono approcciate ad Autodesk FeatureCAM e le competenze del gruppo si sono rapidamente allineate”.

La sede Deltamould a Seriate costituisce un moderno modello strutturale per un’azienda orientata all’impiego intensivo di impianti, macchine e tecnologie destinate alla costruzione di stampi per fusioni di alluminio, nonché alla lavorazione meccanica di componenti di elevata complessità e dimensione.

Per questa ragione la soluzione Autodesk, costituisce un anello chiave nella catena del processo produttivo di Deltamould, non solo come strumento di supporto alla continua innovazione tecnologica, ma come parte integrante di una strategia aziendale tesa al completo coinvolgimento delle persone che a tale processo partecipano.

“Possiamo affermare”, concludono Elena Ghilardi e Daniele Maino, “che l’inserimento di questi software nel nostro processo, ha favorito l’attuazione di quella strategia collaborativa che Deltamould da sempre persegue, sia al proprio interno, che nei confronti di clienti e fornitori, con l’obiettivo di ottimizzarne ogni fase a beneficio di tutti. Insomma, un gioco di squadra che si traduce in valore aggiunto per il lavoro di ciascuno e che permette di affrontare con ottimismo ogni sfida futura”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here