Canavese Inside: presentata in anteprima la cella robotizzata

Si potrebbe tranquillamente affermare che ad Ivrea e in tutto il territorio del Canavese, tutto si crea e nulla si distrugge, ma ogni cosa si trasforma. Oggi, la terra che fu di Adriano Olivetti, è diventata un’eccellenza industriale composta da centinaia di piccole medie e grandi imprese che continuano a generare prodotti di qualità e servizi specializzati e che si occupano di meccatronica, meccanica di precisione, parti per automotive, informatica, stampaggio plastica, biologia e scienze della vita, produzioni televisive e progetti di entertainment, e molto altro ancora, in una visione di industria 4.0.

Per poter oggi essere competitivi su scala mondiale è diventato sempre più strategico massimizzare le fasi produttive, seguendo il modello della “lean production”, garantendo al tempo stesso qualità e sicurezza tanto nei processi quanto nei risultati finali, grazie ad ingenti investimenti in R/D e a valutazioni performanti dei prodotti attraverso la garanzia delle certificazioni e un approccio imprenditoriale votato al rispetto dell’ambiente e alla promozione di comportamenti etici.

Lo hanno ben compreso dieci aziende canavesane che nel 2016 hanno deciso di condividere esperienze professionali, visioni imprenditoriali e competenze fortemente specializzate, investendo in un progetto di rete d’impresa, Canavese Inside, allo scopo di generare innovazione e competitività internazionale, puntando con grande determinazione sulle nuove tecnologie e su una cultura d’impresa 4.0.

La crescita consapevole di questa esperienza retista, una vera e propria novità per il territorio piemontese, ha generato nei dieci imprenditori coinvolti, la voglia di presentarsi sul mercato con un prodotto fortemente innovativo.

Nasce qui l’idea di progettare e realizzare un’innovativa cella robotizzata dedicata alla movimentazione e all’assemblaggio di particolari meccanici di altissima precisione, destinata in modo particolare per i settori del biomedicale e dell’automotive.

In anteprima sarà presentata alla Fiera Internazionale per l’Industria Manifatturiera, A&T, in programma a Torino dal 3 al 5 maggio, Spazio Oval Lingotto, Stand G66, dove la contaminazione tra industria-tecnologie-territorio-storia sarà massima.

Tra gli eventi organizzati da Canavese Inside infatti vi saranno gli “aperitivi tecnologici” con la presenza illustre di Gastone Garziera, che racconterà al grande pubblico come è nata la Olivetti P101, il primo personal computer da tavolo programmabile al mondo, di diversi ospiti del mondo dell’industria 4.0 e di due classi terze, indirizzo meccanica, dell’Istituto ISS Olivetti di Ivrea.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here