CAM2 Factory Array Imager

foto-05-okCon l’innovativo CAM2 Factory Array Imager, CAM2 ha saputo sviluppare una nuova classe di sensori automatizzati, che risponde all’esigenza delle aziende di una sempre maggiore automatizzazione delle linee produttive e dei controlli di qualità. Rivoluzionando i processi metrologici in fase di produzione, il nuovo sistema garantisce misurazioni sofisticate e riduzione dei costi di integrazione e infrastruttura. Grazie al connubio tra flessibilità, portabilità, velocità e precisione CAM2 Factory Array Imager, compatto e leggero, rappresenta la soluzione ideale sia per la rilevazione dei dati in 3D sia per le applicazioni di reverse engineering di componenti o moduli in molti settori diversi. Questo scanner ad altissima precisione per misurazioni senza contatto permette, grazie alla tecnologia a luce blu e alla funzione High Dynamic Range, di misurare e calcolare nel giro di pochi secondi diversi milioni di coordinate 3D sulle superfici dei componenti, a prescindere da colore, consistenza, riflettività e luce ambientale. Unico nel suo genere, lo strumento offre un’elaborazione integrata dedicata che consente di calcolare dati precisi della nuvola di punti prima che questi vengano inviati al software per l’analisi. Il sensore intelligente consente di realizzare configurazioni multi-imager altamente adattabili per migliorare la produttività e le operations. Dall’impiego mobile su treppiede fino al montaggio fisso su basi rotanti e nell’utilizzo come sistema metrologico 3D applicato su bracci robotici, lo scanner rappresnta la soluzione ideale in ogni ambiente, se ad esempio si ha la necessità di misurare rapidamente componenti particolarmente grandi, è possibile combinare virtualmente tra di loro più sistemi metrologici 3D. Le sue innovative funzionalità sono frutto di oltre 30 anni di esperienza di CAM2 nella realizzazione di soluzioni metrologiche, ormai considerate sinonimo di affidabilità, precisione e qualità.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here