Autodesk Inventor: dalla progettazione meccanica alla stampa 3D

autodesk-inventor-2017_interni-2-300x210Autodesk Inventor è un software completo sotto tutti gli aspetti della progettazione meccanica e viene utilizzato in moltissimi ambiti, non solo nell’industria manifatturiera e nel design, ma anche nella progettazione di carpenterie, di arredi, di elementi di architettura, nel settore dell’automotive e tanti altri. Con Inventor è possibile realizzare prototipi digitali sfruttando tutta una serie di strumenti per la progettazione 3D, la simulazione dei prodotti e la comunicazione progettuale prima della loro effettiva realizzazione.

Il nuovo manuale
Il manuale Autodesk Inventor 2017, aggiornato all’ultima versione, ha un taglio estremamente pratico e produttivo, organizzando i contenuti in modo che possano essere ottimi sia per la fase di apprendimento sia per la fase di applicazione, quindi il lavoro vero e proprio. Inventor è un software che prevede una spiegazione “per gradi”, infatti il libro segue un ordine logico che ricalca il flusso di lavoro e le procedure che sarebbe giusto seguire per un corretto apprendimento. All’inizio di ogni Capitolo vengono poste le basi per un argomento, sviluppandone i concetti e le procedure operative nei paragrafi e nei tutorial in esso contenuti. Per tutto il libro è stata mantenuta una curva di apprendimento morbida, progressiva e senza particolari picchi di difficoltà: ogni capitolo, ogni spiegazione, è strettamente funzionale alla comprensione dei successivi con un insieme di tutorial che vi accompagneranno gradualmente nella vostra avventura con Autodesk Inventor.

Il feedback dei progettisti
Autodesk ha lanciato una piattaforma di scambio informazioni con i propri clienti, ovvero i progettisti, per ricevere suggerimenti sul miglioramento o lo sviluppo di nuove funzionalità. Questo lavoro ha consentito di apportare una serie di novità interessanti in tutti gli ambienti in questa versione, come il miglioramento dello Schizzo 3D, della gestione delle superfici, le nuove opzioni disponibili per la relazione tra le lavorazioni e il rapporto di riferimento tra le parti. Miglioramenti sostanziali anche nell’importazione di dati mesh, nel flusso di lavoro del Generatore di forme, e in generale anche all’interfaccia utente. Infine grande peso è stata data all’interoperabilità e agli strumenti di scambio e accesso informazione da parte dei team di lavoro.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here