Alleantia a Mecspe 2018

Alleantia, azienda innovativa all’avanguardia nella Industry 4.0, partecipa dal 22 al 24 marzo al MECSPE di Parma (Pad. 4.1, Stand B30 – Salone Fabbrica Digitale)  per presentare il proprio ecosistema di partner, sviluppatori, integratori  di soluzioni per l’Industry 4.0 Plug&Play. Per l’utilizzatore finale diventa sempre più facile l’analisi, la gestione ed il processamento dei dati di campo provenienti da qualsiasi macchina o sistema di automazione.

Tra le novità presentate da Alleantia si possono annoverare le Digital Twin IIoT Apps, che utilizzano i protocolli MQTT, MTConnect, OPC-UA e Ethernet-IP. Alleantia ha ulteriormente potenziato le funzionalità di edge-computing del software che, automaticamente, grazie alla possibilità dell’elaborazione locale, permettono di arricchire la fruibilità dei driver/digital twin arricchendoli di informazioni per l’implementazione di progetti I4.0 di elevato valore aggiunto e sempre più performanti.

Le ulteriori novità presentate al MECSPE 2018 costituiscono anche il positivo risultato di attuazione della strategia di cooperazione e condivisione che è stata formalizzata con un programma aperto di partnership avviato alla fine dell’anno 2017, in occasione della fiera EMO di Hannover.

L’offerta Alleantia è un software multipiattaforma capace di collegare semplicemente, in pochissimi minuti e senza programmare, qualsiasi dispositivo industriale (macchina utensile, robot, PLC o semplici sensori) al mondo informatico, ovvero alle così dette IoT Apps.

“Proprio agli sviluppatori di questa nascente categoria di applicazioni informatiche – dichiara Stefano Linari, CEO di Alleantia – è destinato il nostro programma di partnership e collaborazione. E’ proprio grazie anche a loro che, adesso, oltre 5000 dispositivi industriali possono essere collegati, tramite un clic, alle applicazioni più disparate, ai sistemi gestionali ed alla realtà virtuale”.

MECSPE 2018 vedrà infatti una nutrita rappresentanza di aziende partner che, esponendo il logo “connected by Alleantia” sui propri prodotti, offrono ai propri clienti la garanzia di una soluzione aperta e scalabile nel tempo, ma anche sicura ed affidabile e con investimenti di valore contenuto.

“Nel nostro stand B30, Padiglione 4.1, all’interno del Salone Fabbrica Digitale – continua Linari – saremo accompagnati da Advantech, leader mondiale nella produzione di elettronica e PC  industriali, con cui mostreremo la gamma di IoT Gateway certificati sia per l’installazione di  Alleantia sia in ambiente Windows, Linux e con il nuovo Intel – WindRiver Pulsar sia per trasferire i dati raccolti sul campo in WISE-PaaS/RMM, la piattaforma IoT di dashboarding e device management realizzata da Advantech. Sarà anche presente la società Desys con il proprio applicativo Linkersys, unica piattaforma cloud e on-premise per la gestione visuale dei servizi di pre e post-vendita, basata su modelli 3D navigabili da mobile e con visori AR/VR, da oggi arricchita anche con dati IoT di Alleantia. Linkersys, grazie alla tecnologia “connected by Alleantia”, verrà integrata real-time con il modello in scala del sistema high-speed “H-Gantry” Festo gestito dalla propria piattaforma CPX di Motion&Control di automazione di ultima generazione, in versione 4.0, realizzata dal leader tedesco di automazione industriale”.

I partners però si estendono ben oltre i confini dello stand Alleantia e, visitando il MECSPE, si possono trovare molte altre aziende dell’ecosistema Alleantia.

“Nell’area della fiera dedicata ai software gestionali – afferma Antonio Conati Barbaro, COO Alleantia – spiccano le soluzioni MES (Manufacturing Execution System) del partner Antos, con il flessibile Bravo Manufacturing, che dispone già di un’IoT App per la connessione alle macchine  utensili che sono “connected by Alleantia”. Altro MES che si può facilmente collegare alle macchine utensili ed impianti produttivi grazie alle nostre soluzioni Industry 4.0 Plug&Play è quello del partner Tesar. I MES non sono la sola piattaforma su cui possono essere fruiti i dati IoT per estrarre valore. Una via molto innovativa è quella di creare un avatar digitale di ogni macchinario connesso attraverso la tecnologia Alleantia, per inserirlo all’interno di una piattaforma di collaborazione aziendale. Questo è quanto realizzato dal partner Italtel con il proprio IndyChatBot basato sulla piattaforma di collaborazione Cisco Spark. Usando un linguaggio naturale, in fiera sarà possibile “dialogare” con più macchine utensili esposte per sapere cosa stanno facendo e cosa hanno fatto nei giorni precedenti”.

Le novità e le applicazioni Alleantia conformi ai requisiti del beneficio fiscale dell’iperammortamento del 250%, rese possibili dalle soluzioni “connected by Alleantia” Industry 4.0 Plug&Play saranno protagoniste in diverse aree di MECSPE.

“Innanzitutto nel nostro stand – dichiara Pier Luigi Zenevre, Direttore BU Industry 4.0 di Alleantia – illustriamo un’importante realizzazione implementata, di recente, presso lo storico e prestigioso marchio italiano del settore cosmetico, la Paglieri S.p.A., produttrice della famosa fragranza “Felce Azzurra”. Inoltre, nel padiglione 4, dedicato all’iniziativa Fabbrica Digitale 4.0 siamo presenti nella Filiera 2 “Fresatura, Texturizzazione e Stampaggio in ottica 4.0”, dove le due macchine di GF Machining Solutions, il centro di fresatura MILL S 400U e la macchina di texturizzazione Laser P 400 U, assieme alla pressa ad iniezione plastica Zhafir ZE900 di IMG Macchine, sono interconnesse con la nostra tecnologia per realizzare l’integrazione con l’applicativo MES BravoManufacturing di Antos e la piattaforma cloud IoT Wise-PaaS/RMM di Advantech. Da segnalare che, grazie alla tecnologia Industry 4.0 “Plug&Play” di Alleantia, saranno interconnesse e monitorate numerose macchine e sistemi per produrre, funzionanti in MECSPE,  negli stand delle aziende espositrici, nonché quelle installate presso aziende utilizzatrici e presso le  sedi di produttori e vendor di tecnologie d’automazione che hanno scelto Alleantia per realizzare  progetti altamente interoperabili in piena ottica 4.0”.

“All’estremo del concetto di Industry 4.0 applicato all’interazione dei processi produttivi per asportazione di truciolo – conclude Linari – si posiziona invece la soluzione JFMX del nostro partner MCE, brand digitale del noto costruttore di centri di lavoro ad alte prestazioni ed impianti FMS, la piacentina MCM. Grazie alla connettività offerta da Alleantia è possibile estendere il concetto stesso di FMS anche a macchine stand-alone che vengono integrate intimamente via software per orchestrare cicli di produzione complessi in modo automatico”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here