A colloquio con Enzo Innocente di Tecno Bajardi Srl: Stampi di “nicchia” nel settore Automotive

La componentistica per il settore automobilistico è varia e complessa. Tanto da nutrire un indotto di fornitori e subfornitori estremamente vasto e variegato. Dove la concorrenza è serrata e la corsa al raggiungimento delle migliori performance è una conditio sine qua non. Nel segmento produttivo degli stampisti, spesso ci si trova dinanzi a realtà aziendali nate ben oltre mezzo secolo fa, ma che hanno saputo ascoltare il mercato e capire quali potevano essere le migliori strategie per restare a lungo competitivi e attivi, offrendo un servizio che nel tempo sapesse distinguerli, creando una solida relazione di partnership con i propri clienti. Questo è l’esempio d’eccellenza di uno stampista torinese, Tecno Bajardi srl, nato nel 1962, ma che da circa 40 anni continua a progettare e costruire, in modo innovativo e tecnicamente avanzato, stampi per iniezione termoplastica e pressofusione di alluminio e zama, destinati soprattutto al comparto Automotive. Con una struttura di appena 20 persone e una capacità produttiva di oltre 3.200 ore al mese, per lo sviluppo di circa 40 stampi l’anno, Tecno Bajardi srl vanta un fatturato medio di 3 milioni di euro l’anno, per la produzione di stampi destinati a particolari del sistema di condizionamento dell’abitacolo e di raffreddamento del motore delle autovetture. A raccontarci possibilità e sbocchi di mercato nel comparto stampi per l’auto, è Enzo Innocente, Amministratore Delegato della Tecno Bajardi srl.

Enzo Innocente, Amministratore Delegato della Tecno Bajardi srl.

Come sta andando il mercato degli stampi in Italia?
Per quanto riguarda il settore Automotive, sul quale si concentra la gran parte della nostra produzione, in Italia, a parte un rush finale registrato nel 2016, il 2017 è iniziato in modo decisamente tranquillo. Forse perché il settore auto stesso sta vivendo un momento di relativa tranquillità. Più vivace è invece la situazione che troviamo sul mercato estero. Tecno Bajardi srl lavora principalmente in Polonia, Turchia, Francia e Spagna, per quanto riguarda l’area europea. Nelle Americhe abbiamo clienti attivi in Argentina a Brasile, ma in modo meno incisivo che negli anni passati, anche a seguito delle ultime evoluzioni economiche. Tutti i nostri clienti, sono aziende del settore Automotive con cui portiamo avanti un lungo e consolidato rapporto di partnership. Tra questi, il maggiore è sicuramente Denso, per le filiali italiane ed estere, ma anche Johnson Electric, Johnson Control, Rabugino, KSS, Endurance Fondalmec. Per gli stampi per pressofusione, lavoriamo principalmente per l’azienda F.lli Lucco Borlera.

Con una struttura di appena 20 persone e una capacità produttiva di oltre 3.200 ore al mese, Tecno Bajardi srl vanta un fatturato medio di 3 milioni di euro l’anno, per la produzione di stampi destinati in particolare al settore Automotive.

Quali sono le caratteristiche della vostra produzione, per settori e mercati di attività?
Tecno Bajardi srl progetta e costruisce stampi per iniezione termoplastica e pressofusione di alluminio e zama per il settore automobilistico, italiano ed estero, per circa il 90% del proprio fatturato. Una piccola parte di produzione è però destinata alla realizzazione di stampi per elettrodomestici, di prodotti per la telefonia e per il settore meccanico. Negli ultimi 40 anni ci siamo specializzati in una piccola porzione del settore stampi per auto, ovvero nella produzione di convogliatori e ventole per il raffreddamento del motore delle vetture o per la realizzazione di centrifughe per il raffreddamento dell’abitacolo. Una scelta strategica e voluta, che ci ha permesso di consolidare la nostra lunga esperienza e conoscenza tecnica in merito e, di conseguenza, la nostra competitività sul mercato. Il 10-15% del fatturato proveniente dal settore auto è costituito invece dalla costruzione di stampi per pressofusione in alluminio e zama.

L’azienda progetta e costruisce stampi destinati a particolari del sistema di condizionamento dell’abitacolo e di raffreddamento del motore delle autovetture.

Oltre alla produzione stampi, quali servizi offrite ai clienti?
I nostri clienti ci sottopongono solitamente un disegno o un modello del particolare che vogliono realizzare e, sulla base di questo, progettiamo lo stampo e lo ottimizziamo insieme, passo dopo passo, nel caso in cui se ne presenti la necessità. Il nostro obiettivo è garantire alle aziende uno stampo che sia il più possibile efficiente e preciso, e che possa assicurare una lunga resa, almeno dalle 500 al milione di battute, come solitamente è richiesto in questo settore. In particolare, il nostro ufficio tecnico è in grado di gestire la progettazione 2D e 3D dello stampo, attraverso l’utilizzo di sofisticati e moderni sistemi di modellazione dedicati, come CIMATRON-E, PRO-E. Inoltre grazie all’impiego di particolari software, come CAM TEBIS, possiamo seguire il prodotto in tutte le fasi di lavoro. Dalla progettazione, alla realizzazione dello stampo, fino alla fornitura di una piccola quantità di particolari stampati. Questo è possibile anche perché la nostra officina è dotata di tutti i macchinari necessari per poter completare al proprio interno l’intero ciclo produttivo di uno stampo. Un dettaglio importante, se si pensa che la progettazione e la costruzione di stampi per materie plastiche e pressofusione necessitano dell’impiego di macchinari sempre tecnologicamente all’avanguardia, a controllo numerico, a 3 o 5 assi, capaci di realizzare un prodotto finale di elevata qualità e precisione come richiesto dal settore. Solo per le prove stampo ci affidiamo a fornitori esterni, andando così a ottimizzare le operazioni di controllo in funzione del pezzo prodotto e del tipo di pressa necessaria per realizzare la prova e la campionatura.

Tecno Bajardi srl progetta e costruisce stampi per iniezione termoplastica e pressofusione di alluminio e zama per il settore automobilistico, italiano ed estero, per circa il 90% del proprio fatturato.

Come vi muovete oggi sul mercato estero e con quali strategie?
Lavoriamo soprattutto con clienti consolidati, acquisiti molti anni fa e con cui si è instaurato un rapporto di reciproca fiducia, sia per l’Italia che all’estero. In questo secondo caso, in particolare, cerchiamo di sfruttare tutte le opportunità di visibilità offerte dagli incontri b2b oppure ci avvaliamo di attività di mailing marketing o di marketing diretto, utile sia per raggiungere nuovi clienti, sia per migliorare i servizi rivolti a quelli già da tempo presenti. Crediamo fermamente nell’importanza di una continua formazione del nostro personale tecnico e di vendita, in modo tale da far sì che ogni nostro addetto possa seguire le aziende in modo diretto e dedicato, anche a seconda del Paese di provenienza.

Negli ultimi 40 l’azienda si è specializzata in una piccola porzione del settore stampi per auto, ovvero nella produzione di convogliatori e ventole per il raffreddamento del motore delle vetture o per la realizzazione di centrifughe per il raffreddamento dell’abitacolo.

Quali sono invece le vostre attività le vostre priorità in ambito di ricerca e innovazione?
Tecno Bajardi srl sta dedicando da tempo una grande attenzione e significative risorse all’innovazione tecnologica e di processo della propria produzione. Ciò significa, ad esempio, investimenti per rendere più efficienti le macchine utensili a nostra disposizione: recentemente abbiamo dotato le nostre fresatrici di un sistema di montaggio dei particolari sulle frese (zero point) capace di garantire maggiore velocità, alta precisione e, quindi, un rendimento migliore, con una conseguente ricaduta sul processo di lavoro globale. In secondo luogo, abbiamo scelto di utilizzare software avanzati di gestione del flusso di lavoro, capaci di seguirci dalla fase di preventivo al consuntivo, passando attraverso il monitoraggio dell’ordine, della progettazione ed esecuzione di una commessa, fino alla gestione del lavoro in officina, dalla produzione, al controllo e al collaudo pezzi. È stato necessario un cambio di mentalità operativa, ma ne è valsa la pena. Avere la nostra intera produzione sempre sott’occhio, in un’unica piattaforma gestionale, ha migliorato enormemente il nostro lavoro, rendendolo più efficiente e snello e, soprattutto, dandoci la possibilità di offrire un servizio di maggior qualità anche ai nostri clienti. Per quanto riguarda l’innovazione di prodotto, grazie alla nostra lunga esperienza nel settore, siamo in grado di valutare ogni progetto di stampo, caso per caso, e di introdurre o di proporre al cliente tutte le migliorie tecniche o di lavorazione necessarie per garantire sempre il prodotto più efficiente per la lavorazione richiesta. Stiamo da tempo sperimentando anche tecniche di produzione additiva e di produzione 3D, cercando di capire dove e in che modo possano essere davvero utili per ottimizzare la nostra produzione. Siamo quindi aperti a qualunque nuova tecnologia, a patto che sia sostenibile, a livello di qualità e costi, sia per noi che per i nostri clienti. Al momento, ad esempio, la produzione additiva è sicuramente un’interessante opportunità per permettere agli stampisti di eseguire particolari lavorazioni in modo più veloce e meno complesso, come ad esempio la costruzione di tasselli esterni per stampo, ma a oggi il rapporto costo-beneficio di questa tecnologia è, a nostro parere, ancora troppo elevato per poterla impiegare al posto di lavorazioni meccaniche tradizionali. Almeno per quanto riguarda il particolare tipo di stampo che produciamo e il settore al quale ci rivolgiamo.

Il 10-15% del fatturato della Tecno Bajardi, proveniente dal settore auto, è costituito invece dalla costruzione di stampi per pressofusione in alluminio e zama.

Un’ultima domanda: cosa significa per Tecno Bajardi “eccellenza” e come la concretizzate nel vostro lavoro?
Senza dubbio, saper accorciare il time-to-market mantenendo inalterato – o addirittura aumentando – precisione e qualità di lavoro. Il punto di forza della nostra azienda è infatti la puntualità delle consegne ai clienti. Anche se la complessità degli stampi che ci vengono richiesti prevede iter di lavoro decisamente lunghi, in questi anni abbiamo sempre cercato di migliorare le tempistiche della nostra produzione per poter accorciare al massimo i tempi di evasione di un ordine. Senza, però, far venir meno la qualità di lavoro, per cui siamo certificati ISO 9001:2015.

Carta d’identità dell’azienda e ciclo di lavoro
Azienda: Tecno Bajardi Srl, Tel. +39 011 4553662, e-mail: amministrazione@bajardi.it
Referente: Enzo Innocente.
Tipologia stampi costruiti: stampi per iniezione termoplastica e pressofusione di alluminio e zama.
Settori di riferimento: 90% Automotive, 10% elettrodomestici, telefonia, settore meccanico.
Materiali utilizzati: alluminio, zama, acciaio primari.
Software utilizzati: CIMATRON-E, PRO-E TEBIS, CAM TEBIS, WorkPLAN Vero Solutions.
Tecnologie di costruzione stampi: centri di fresatura CNC a 3 e 5 assi; elettroerosioni a filo e a tuffo, foratrice, macchina di misura.
Tempi medi di consegna: da 30 a 90 giorni, a seconda della complessità e del tipo di stampo.
Quota Export: 30%-40%
Organizzazione logistica: interna.
Website: http://www.bajardi.it/
Facebook: https://www.facebook.com/tecno.bajardi?fref=ts
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCfT7nsr2y8eyc6-jFmrW3rw

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here